logo del blog Sulle ali dell'arcobaleno: parole e idee in libertà

Tecnologia

sabato, 29 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

 

La tecnologia a scuola non è, come in molti pensano, andare in aula informatica e giocare ai giochi di matematica e poi avere tempo libero per giocare ad altri giochi ;si è divetente ma lo è anche scoprire l’evoluzione dell’uomo negli anni.
Noi abbiamo costruito un meccanismo a dinamo e abbiamo fatto accendere la lampadina ed era molto dura la manopola che la faceva girare e poi aveva tre rotelle una grande e due medie.
guarda il video!

La dinamo è strutturata così:
nella sua forma più semplice consiste di una spira conduttrice immersa in un campo magnetico e messa in rotazione da un albero.è un’invenzione di Faraday per l’induzione un conduttore che si muove in un campo magnetico vede nascere una forza elettromotrice indotta chiudendo la spira su un carico elettrico (ad esempio una lampadina) si può misurare una corrente scorrere nella spira stessa e nel carico (la lampadina si accende).

Se ci fermassimo qui, però, la dinamo non funzionerebbe. e quindi cambia segno ogni mezzo giro producendo corrente alternata.
È quindi necessario connettere i capi della spira ad un oggetto chiamato “collettore” calettato sul rotore e solidale ad esso, che, attraverso un contatto strisciante con spazzole (dette carboncini), scambia i capi della spira ogni mezzo giro mantenendo la tensione in uscita sempre dello stesso segno.

Per motivi di corretto funzionamento ed efficienza energetica le realizzazioni reali sono leggermente più complesse, prevedendo diverse spire avvolte sul rotore lungo i 360° ognuna delle quali deve commutare i propri capi ogni mezzo giro. Inoltre, per potenze superiori a pochi watt, anche lo statore è “avvolto”all’interno delle quali scorre la corrente di induzione o di eccitazione.


la dinamo
Dinamo per bicicletta (in realtà è un alternatore)

Alessandro Forlani

categoria: generale,studiare,vita a scuola
• • • • •

ASTEROIDI, BUONI O CATTIVI?

sabato, 29 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

un asteroide

Gli asteroidi sono rocce entrate nell’ orbita di un pianeta e a un certo punto si scontrano e uno arriva sul nostro pianeta.  La gente pensa che gli asteroid sono “cattivi” perchè fanno solo danni. Gli asteroidi cadono 24 ore su 24, 7 gioni su 7, 12 mesi su 12 mesi; non fanno disastri come vedete? Ci sono serviti per evolverci.

Quindi come dite che gli asteroidi sono cattivi?

Luca Passerini

categoria: curiosità,generale,studiare
• • • • •

Prendushi

sabato, 29 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

andrea tra la bandiera albanese e quella italiana

Il 14 febbraio Andrea  è diventato un cittadino italiano e abbiamo festeggiato mangiando cose che ognuno ha portato e sentendo musica ballando e ridendo,e abbiamo sentito un discorso della Mariagrazia che ha dato dei regali ad Andrea.

categoria: generale,vita a scuola
• • • • •

roma ai tempi antichi

sabato, 29 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

romolo e remo

Romolo e Remo

C’erano due gemelli di nome Romolo e Remo che quando sono arrivati sulla riva del Tevere furono allattati da una lupa, che infatti è il simbolo di Roma. Dopo li ha presi Faustolo, un contadino.

Quando Romolo e Remo furono grandi Remo oltrepassò la linea di confine e  Romolo uccise Remo. Lui fu il primo re di Roma.

Annibale

Annibale

 

Annibale fu un grande condottiero. Per poter battere Roma attraversò  le Alpi  con gli  elefanti.

stefano pelligrò

 

categoria: generale,studiare
• • • • •

la gita a Verona-Sirmione

sabato, 29 giugno, 2013
inserito da lambros_e_nino
arena di Verona

arena di Verona

Il giorno di gita ho alzato alle 7:00 e dopo lavato la faccia e dopo andato piazza di scuola, e alle 7:27 arrivato la bus e dopo sarito sul bus e dopo stato sul bus due ore e dopo ho sceso sul bus e dopo spetato qualche minuto e arrivato la guidda,e dopo cominci di viaggire a Sirmione e dopo ogni volta arriva una parte guidda comincia di spiecare e dopo passato tre ore e dopo abbiamo fato la pranzo e dopo tornato dove cerano il bus. e dopo salito sul bus e comincianto andare Verona, e dopo arrivato a Verona e arrivato un altro guidda come prima quanto arrivato una parte comincindo di spiecare e dopo abbiamo visto danti cose e dopo comincido di tornare sul bus, e  quanto salito sul bus e cominci di tornare piazzia di scuola e sul bus stato tre ore e dopo arrivato piazzia di scuola e tornato a casa.

Michele Zhou,
la sua prima uscita didattica

categoria: generale,vita a scuola
• • • • •

La ginnastica con Daniela

giovedì, 6 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

quinta A quinta B

Durante l’anno noi abbiamo fatto ginnastica con Daniela imparando cose nuove e migliorandoci; tipo siamo migliorati nella velocità della nostra corsa diventando abbastanza bravi, e poi nel vortex ancora di più! Poi durante l’anno abbiamo fatto la corsa degli ostacoli, gli slalom con i cerchi, con i coni, con mattoncini di legno e con aste di legno.
Dopo, quasi alla fine dell’anno , Daniela ci ha fatto fare degli esercizi con la corda tipo: un nostro compagno teneva la corda insieme a Daniela e noi eravamo in fila, prima un salto poi tre, poi dieci e questo esercizio dopo fatto in coppia.
Alla fine dell’anno abbiamo fatto la gara con la corsa di velocità, il vortex, gli ostacoli; però gareggiando con l’altra sezione.
Dopo la gara ci sono state le premiazioni, premiando solo i primi tre: i maschi della nostra classe non sono arrivati fra i primi tre ma delle femmine, sono arrivate due bambine prima e seconda. E’ stata una bella esperienza, da rifare!!!

Ciao da Gaia Clementi!

categoria: generale,vita a scuola
• • • • •

La mostra di Matteo Gubellini

giovedì, 6 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

visita alla mostra
Il giorno 4/6/13 siamo andati (noi della classe 5°A) al palazzo comunale per vedere la mostra di Matteo Gubellini, abbiamo visto dei libri illustrati da lui e alcuni anche scritti da lui. Sandra ci ha letto i suoi libri e ci ha fatto vedere tutti i suoi disegni.In alcuni dei suoi disegni ci ha fatto capire che alcuni trasmettevano paura, ce ne ha fatto vedere uno illustrato e scritto tutto da lui. Poi Sandra ci ha fatto fare un giro a vedere i suoi disegni per farci scoprire che tecnica ha usato,(uno di quei disegni è stato disegnato su un foglio di giornale )per scoprire la tecnica abbiamo detto di tutto: matita,perchè in alcune parti erano in bianco e nero, in pastello,perchè avevano ombre che sembravano colorate con il pastello, la maggior parte ha detto che erano stati colorati con la tempera .Ma Sandra dopo ci ha detto di fermarci perchè c’eravamo allontanati troppo dalla risposta, la risposta era che aveva usato la tecnica con il gesso, ma non il gesso quello delle lavagne, è un gesso apposta per disegnare. Infine Sandra ci ha raccontato che lei ha fatto un corso con Matteo Gubellini e ci ha mostrato i suoi disegni, il primo non avevamo capito molto bene cosa rappresentava invece il secondo lo abbiamo capito era un leone!
ciao a tutti.
Giulia B.

categoria: generale,vita a scuola
• • • • •

La chimica con Sara

giovedì, 6 giugno, 2013
inserito da banda_bassotti

DSC_0033
Nel 2° quadrimestre, nelle classi quinte é arrivata una maestra tirocinante di nome Sara ad insegnarci chimica.
Sara ci ha insegnato divertendoci che ogni cosa è chimica e che ogni cosa è composta da atomi come H, che è l’Idrogeno. Un’insieme di atomi formano le molecole come quella dell’acqua che è H2O, oppure ci ha insegnato che ogni cibo è acido tranne l’albume dell’uovo che è basico, l’acqua invece è neutra. L’indicatore universale per capire se un materiale è acido o basico è il cavolo cappuccio rosso e i materiali sono inseritii nella scala del PH.
La nostra pelle è acida mentre i saponi sono inizialmente basici ma la nostra pelle ha bisogno di saponi acidi perchè con i basici fa reazione e le fa male, perciò devono trattarli e farli diventare acidi, i saponi dobbiamo comprarli con scritto PH 5-6 perché sotto il sette sono acidi mentre sopra basici, se invece non c’è scritto niente sono illegali.
Se vieni punto da un’ape essendo acida devi mettere sulla puntura basi come il bicarbonato nell’acqua, se vieni punto da una vespa invece essendo basica devi mettere sulla puntura degli acidi come il limone o l’aceto.

Ciao da Valerio.

categoria: generale,vita a scuola
• • • • •
Pagina successiva »