navigazione veloce
menu di servizio | menu principale | menu scuole | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina

link alla home page - logo

Istituto Comprensivo Statale di Turbigo

Via Trieste 21 - 20029 Turbigo (Mi)
tel 0331899168 - fax 0331897861
pec posta.certificata@pec.comprensivoturbigo.it
e-mail istituto@comprensivoturbigo.it



sei in home> scuola secondaria di Turbigo > attività 2008/2009 >conoscere le piante >mono e dicotildoni

semi di monocotiledoni e dicotiledoni

contenuto

Titolo: semi di monocotiledoni e dicotiledoni

Obiettivo
osservazione delle differenze tra monocotiledoni e dicotiledoni

Materiale occorrente

  • Vasetti di vetro trasparente
  • Cotone idrofilo
  • Semi di fagiolo, pisello, mais ecc
  • Acqua

Procedimento
  • Inserire il cotone all’interno del vasetto di vetro in modo da foderare la parete
  • Posizionare tra la parete del vasetto e il cotone qualche seme da osservare
  • Bagnare abbondantemente con acqua
  • Lasciare il vasetto vicino alla finestra qualche giorno
  • Osservare

Caratteristiche delle monocotiledonimonocotiledone

  • Il seme è formato da un solo cotiledone
  • Germinazione ipogea
  • Le foglie sono generalmente allungate con nervature parallelinervie
  • Le parti del fiore sono spesso disposte a gruppi di 3 o suoi multipli
  • Le monocotiledoni comprendono quasi esclusivamente erbe. Alcune importanti famiglie sono:
    Graminacee: grano, riso, mais, orzo, avena, canna da zucchero
    Liliacee: tulipano, giglio, cipolla, aglio
    Orchidacee: orchidea, vaniglia
    Palme: palma da dattero, cocco

Caratteristiche delle dicotiledoni dicotiledone

  • Il seme è formato, nella maggioranza dei casi, da due cotiledoni
  • Germinazione epigea
  • Le foglie sono generalmente a pagina larga con nervature retinervie o palminervie
  • Le parti del fiore sono spesso disposte a gruppi di 5 o suoi multipli
  • Le dicotiledoni comprendono erbe, arbusti, alberi. Alcune importanti famiglie sono:
    Leguminose: pisello, fagiolo, fava, soia, arachide, lenticchia
    Solanacee: patata, pomodoro, peperone, melanzana
    Rosacee: rosa, pesco, pero, melo, ciliegio
    Fagacee: faggio, quercia, castagno
    Salicacee: salice, pioppo
    Composite: lattuga, carciofo, girasole, margherita, crisantemo, dalia, stella alpina

Domande

  1. come si modifica l’aspetto e il volume dei semi?
  2. che cosa accade al tegumento?
  3. in quale punto del seme si verifica una spaccatura?
  4. che cosa fuoriesce da questa spaccatura e dove si dirige?
  5. che cosa accade alle monocotiledoni o alle dicocotiledoni durante lo sviluppo della pianticella?

Osservazioni

  1. dopo un giorno il volume dei semi è aumentato
  2. il tegumento si spacca
  3. il fagiolo ha una “macchiolina” laterale all’interno della concavità chiamata ilo. Il mais ha una parte centrale biancastra chiamata asse. Entrambi i semi germinano sviluppando l’asse in un ipocotile e una radichetta. Da queste due zone fuoriesce la radichetta che si gonfia, rompe il tegumento e si dirige verso il basso
  4. dopo qualche giorno, l’ipocotile si allunga spingendo verso l’alto la piumetta e il cotiledone protettivo fuori dal terreno (fagiolo – dicotiledone), mentre nella germinazione ipogea la piumetta va verso l’alto ma il cotiledone resta sotto terra (mais – monocotiledone)

 

seme di pisello

Foto 1. seme di pisello. Si nota la crescita della piumetta verso l’alto

seme di fagiolo

Foto 2. seme di fagiolo. Il tegumento nel primo vasetto si è rotto e la radichetta sta spuntando verso il basso. Nel secondo vasetto si nota la radice che scende verso il basso e la piumetta e il cotiledone protettivo che vanno verso l’alto

radichetta del mais Foto 3. nel secondo vasetto il mais sta spingendo la radichetta verso il basso. Notare come la radichetta abbia formato la curva perché sottoposta a tropismo
germinazione ipogea del mais Foto 4. il mais ha una germinazione ipogea e il cotiledone resta sotto

fusticino del fagiolo Foto 5. il fusticino del fagiolo esce portandosi dietro i due cotiledoni
germinazione epigea del fagiolo Foto 6. il fagiolo ha una germinazione epigea e i cotiledoni sono usciti con il fusticino (ormai raggrinziti non servono più, perché la foglia ora può fotosintetizzare)
foglie del mais
Foto 7. mais a sviluppo completato. Si noti come il colore delle foglie è più scuro, infatti le foglie possono fare fotosintesi

cotiledoni del seme di pisello
Foto 8. il seme di pisello, pur essendo una dicotiledone, lascia i cotiledoni sotto terra. Notare la differenza della pagina fogliare e delle nervature tra mono e dicotiledoni (vedi tabella sopra)

 

 

aggiornamento 9 febbraio 2009
validità 31 agosto 2009